nicola.bia@tiscali.it

L’ozono è un gas di colore azzurro, di odore forte e penetrante, una molecola triatomica dell’ossigeno, la cui formula chimica è Oɜ. Attentamente dosato, è un medicamento naturale privo di controindicazioni. E’ una delle molecole studiate sia in campo medico che industriale. Può essere usato in moltissime attività umane, animali e vegetali, con benefici di carattere ambientale e di difesa e cura della salute. Dal punto di vista storico, fu individuato nel 1781 dal fisico olandese Martin Van Marum, il quale sospettò l’esistenza di un composto gassoso di odore pungente che veniva generato nell’aria in presenza di scariche elettriche. Nel 1840 un chimico tedesco naturalizzato svizzero, Christian Friedrich Schonbein, gli diede il nome di “ozono”, senza però comprendere i benefici che avrebbe potuto apportare. Un altro scienziato, il chimico francese Edmond Fremy, riuscì a produrlo immettendo scariche elettrice nell’ossigeno puro.

PERCHE’ SI USA IN TERAPIA E COME AGISCE?

L’ozono è il disinfettante più efficace esistente in natura, non c’è virus, batterio o fungo che possa resistergli, ed è particolarmente indicato anche per disinfettare l’aria, l’acqua, gli alimenti, gli animali e i vegetali. Esistono documenti che ne attestano l’uso nella cura della tubercolosi già nel 1902. Dal punto di vista medico l’ozono ha una funzione che contrasta i radicali liberi, aumenta la resistenza allo sforzo, ha un’azione antalgica e immunostimolante. Poiché la carenza di ossigenazione cellulare è alla base di qualunque dolore o malattia, la capacità dell’ozono terapia di incrementare la presenza di ossigeno a livello tessutale, la rende applicabile in numerose condizioni cliniche. L’ozono infatti migliora la circolazione attraverso un aumento sia della deformabilità che della produzione del 2,3 - difosfoglicerato dei globuli rossi responsabile della cessione di O2 ai tessuti. Migliora inoltre metabolismo dell’ O2 a livello dei globuli rossi per aumento dell’utilizzazione del glucosio, della scissiondegli acidi grassi e per l’ attivazione di enzimi che bloccano perossidi e radicali liberi. Agisce sul metabolismo cellulare e favorisce l’eliminazione delle sostanze tossiche prodotte nella cellule. L’Ozono è in grado di contrastare la diffusione batterica nell’organismo ed agisce pertanto in grande sinergia con la terapia antibiotica. Svolge inoltre azione antinfiammatoria, antiedemigena e antidolorifica. Attraverso un effetto di induzione enzimatica e di incremento della respirazione mitocondriale, è in grado di avere effetti benefici sul metabolismo. Ha un’azione disidratante sul nucleo polposo intervertebrale e un effetto cicatrizzante sulle ferite. Esercita una potente azione antiossidante sui radicali liberi attraverso uno stimolo paradosso di perossidazione controllata che ottimizza le risposte da parte degli antiossidanti presenti nella cellula.

QUALI PATOLOGIE POSSONO ESSERE CURATE CON L’OZONO?

Le proprietà dell’ozono medicale sono molteplici data la possibilità di modulare la percentuale di concentrazione in ossigeno e data la possibilità di diversificare le vie di somministrazione. L’ozono viene impiegato come un farmaco seguendo precisi protocolli e dosaggi in svariate patologie, dimostrando una buona efficacia clinica senza presentare interazioni farmacologiche né effetti collaterali.

Malattie dell’apparato locomotore:

  1. Artrosi ed artriti
  2. Lombalgie e lombosciatalgie
  3. Ernie del disco
  4. Fibromialgie
  5. Sindrome del tunnel carpale
  6. Neuroma di Morton


Malattie del sistema vascolare:

  1. Arteriopatie croniche ed ostruttive
  2. Insufficienze venose croniche
  3. Ulcere varicose
  4. Piaghe da decubito


Malattie dell’apparato digerente:

  1. Helicobacter pilori
  2. Gastriti
  3. Morbo di Crohn
  4. Colite ulcerosa


Malattie allergologiche

  1. Malattie ORL
  2. Rinofaringiti
  3. Sinusiti
  4. Acufeni
  5. Vertigine


Malattie infettive:

  1. Virali
  2. Batteriche
  3. Micotiche
  4. Medicina estetica:
  5. Cellulite
  6. Smagliature
  7. Rivitalizzazione del viso
  8. Acne
  9. Malattie ginecologiche quali vaginiti (candidosi)


QUALI SONO LE VIE DI SOMMINISTRAZIONE?

L’ozono è un gas caratterizzato da instabilità, non può essere conservato e pertanto deve essere prodotto almomento del suo impiego terapeutico.


L’Ozono può essere somministrato:

  1. Per via sottocutanea con piccoli e sottili aghi da mesoterapia
  2. Per via intramuscolare
  3. Per via rettale con cannule da insufflazione
  4. Per via endovenosa


La via di somministrazione è legata al tipo di patologia da trattare. Di particolare interesse sono la piccola (PAE) e la grande (GAE) autoemotrasfusione. Si tratta di due vie di somministrazione che comportano il prelievo di una determinata quantità di sangue che viene successivamente miscelato in siringa o in apposita sacca da trasfusione con l’ozono e successivamente reinfuso per via endovenosa (GAE) o iniettato per via intramuscolare (PAE).

HA EFFETTI COLLATERALI?

L’Ozono non ha effetti collaterali se somministrato secondo i dosaggi e i protocolli stabiliti dalle società scientifiche di riferimento.

E’ UNA TERAPIA DOLOROSA?

La terapia non può considerarsi dolorosa tranne la percezione di un leggero bruciore quando il gas diffonde nei tessuti della durata di pochi istanti.

QUANTO DURA UNA SEDUTA?

Le sedute durano pochi minuti. Un tempo maggiore (1\2 ora circa) è richiesto per la grande autoemotrasfusione.

QUANTO TEMPO DEVE TRASCORRERE TRA UNA SEDUTA E L’ALTRA?

Nella fase iniziale di una terapia si consigliano sedute ravvicinate (bisettimanali) per poi passare a sedute di una alla settimana. Il numero complessivo di sedute per un buon risultato (ad es. per una lombalgia) è solitamente di dieci.


Per ulteriori informazioni consultare il sito www.ossigenoozono.it

Se desideri maggiori informazioni sul trattamento di Ozono ossigeno Terapia a Brescia puoi richiedere un appuntamento attraverso la pagina contatti del sito oppure telefonando direttamente al Dott. Nicola Bianchi con studio di medicina estetica a Brescia, oppure presso lo studio di Desenzano del Garda (BS) in Via Adua, 1 – Cap. 25015.