nicola.bia@tiscali.it
Il Needle Shaping è una tecnica molto naturale per il rimodellamento del viso che non utilizza materiali estranei come acido ialuronico o sostanze paralizzanti il muscolo come la tossina botulinica. Per contrastare gli effetti del cedimento cutaneo che si rendono visibili con l’avanzare dell’età, il medico che pratica il Needle Shaping ha a diposizione un semplice e sottile ago per elettroagopuntura ed una debole corrente elettrica generata da una macchina (Vibrance). Attraverso questi due strumenti sarà possibile ottenere una riduzione delle rughe del viso, un aumento volumetrico di aree specifiche come zigomi e labbra, un effetto di lifting complessivo del viso che va a contrastare i cedimenti del profilo mandibolare e dell’area perioculare ed infine un effetto di rivitalizzazione cutanea che si genera con il compattamento delle fibre elastiche e collagene e la stimolazione dei fibroblasti.


IN COSA CONSISTE IL NEEDLE SHAPING?

Il medico introduce un sottile ago nello spessore del derma e parallelo alla superficie cutanea dell’area che si è deciso di trattare (es. ruga naso labiale). Attraverso il contatto tra le dita dell’operatore e l’ago, viene a questo punto veicolata nel derma una debole corrente elettrica galvanica il cui scopo è  determinare una disidratazione del connettivo circostante l’ago ed una conseguente adesione delle fibre elastiche e collagene all’ago  stesso. A questo punto attraverso una rotazione e trazione dell’ago si otterrà intorno allo stesso  un “gomitolo” (volume) paragonabile ad un autotrapianto di fibre collagene che vengono trazionate dalle aree adiacenti verso la zona in cui si vuole creare l’aumento volumetrico. 


QUALI SONO LE INDICAZIONI PER IL NEEDLE SHAPING?

Le indicazioni sono tutte quelle situazioni in cui l’invecchiamento cutaneo determina cedimenti e rugosità del viso tali da richiedere una ricostruzione volumetrica intesa sia come riempimento di rughe che di effetto lifting globale, per cui la tecnica potrà essere utilizzata nelle:
 
• Rughe nasolabiali
• Rughe periorbitarie (zampe di gallina)
• Rughe periorali
• Rughe della glabella e frontali
• Aumento del volume di labbra e zigomi
• Lifting delle guance cadenti e arcata sopraciliare 
• Correzione di cicatrici depresse da acne, varicella o post trauma


E’ UNA TECNICA DOLOROSA?

L’ago che viene utilizzato è molto sottile e simile a quelli in uso per l’agopuntura e quindi appena percepito durante l’introduzione nel derma. Nel momento della trazione e arrotolamento dell’ago si può avvertire un leggero e variabile fastidio che è legato all’area su cui si sta lavorando. Il trattamento delle labbra, ad esempio, comporterà una sensibilità maggiore rispetto ad una trazione liftante lo zigomo. Il passaggio della corrente elettrica è quasi impercettibile e non doloroso. Per questi motivi la tecnica del Needle Shaping non prevede l’utilizzo di anestetici a meno di una particolare sensibilità in cui può essere applicata una crema anestetica.


COM’E’ L’ASPETTO DEL VISO AL TERMINE DELLA SEDUTA?

Al termine della seduta il viso può mostrare solo qualche piccola area di arrossamento che scompare rapidamente. Come sempre quando si utilizzano aghi esiste la rara possibilità di creare qualche piccolo ematoma che si risolverà in qualche giorno.  
 

QUANTE SEDUTE SONO NECESSARIE PER UN BUON RISULTATO?

Mediamente sono necessarie 4 sedute sulla stessa area ma ovviamente il numero dipende anche dal grado del difetto che si vuole correggere. Ad esempio le rughe verticali che si formano alla radice del naso sono determinate da una forte muscolatura mimica e richiederanno qualche seduta in più, le sottili rughe periorbitarie saranno invece più facili da trattare.  Ogni seduta ha una durata di circa mezz’ora durante la quale si lavora su zone più o meno estese sempre in rapporto al grado del difetto da correggere. 
 
VENGONO INIETTATI DEI MATERIALI?
No, non esiste alcuna iniezione di materiale estraneo all’organismo, poiché gli unici elementi utilizzati sono un sottile ago ed una debole corrente elettrica.
 
QUANTO TEMPO DEVE TRASCORRERE TRA UNA SEDUTA E L’ALTRA?
E’ necessario lasciar passare almeno 28 giorni tra due sedute. Questo numero rappresenta un tempo biologico necessario affinché le fibre collagene ed elastiche che sono state trazionate ritrovino il loro volume iniziale e possano essere nuovamente stirate per andare a riempire le aree carenti. 
 
QUANTO DURA L’EFFETTO DI QUESTA TECNICA?
La durata dell’effetto varia da 6 mesi ad alcuni anni ed è legato al tipo di difetto che si vuole correggere. Nel caso in cui la mimica facciale non sia così determinante il risultato sarà più duraturo, mentre se la ruga è sottoposta ad un forte movimento mimico muscolare, l’esito finale sarà meno prolungato e richiederà un numero di sedute maggiore, ma comunque sempre presente.
 
 

Se desideri maggiori informazioni sul trattamento di medicina estetica Needle Shaping a Brescia puoi richiedere un appuntamento attraverso la pagina contatti del sito oppure telefonando direttamente al Dott. Nicola Bianchi con studio di medicina estetica a Brescia, oppure presso lo studio di Desenzano del Garda (BS) in Via Adua, 1 – Cap. 25015.