nicola.bia@tiscali.it

Il cosiddetto "Codice a barre" è un inestetismo che coinvolge la regione della cute peribuccale e che consiste nella comparsa di piccole rughe parallele che coinvolgono soprattutto il labbro superiore. Tende a manifestarsi in rapporto all'età e molto in dipendenza dalla mimica personale di ciascuno. L'abitudine al fumo ad esempio accentua molto questo inestetismo. Un analogo problema legato alla mimica facciale è rappresentato dalle rughe perioculari (“zampe di gallina”) o dalle glabellari poste alla radice del naso. Il posizionamento di un filler all'interno di tutte queste rughe, sottili e superficiali, non da molta soddisfazione poiché tende ad ispessire eccessivamente il labbro superiore o le regioni perioculari.


Con l'utilizzo di due strumenti in sinergia (Plexr + Vibrance) è possibile ottenere ottimi risultati senza alcuna introduzione di materiale estraneo. Il Plexr è lo strumento fondamentale per la risoluzione di questo problema. Come per le altre sue applicazioni, anche in questo caso l'arco elettrico generato dal manipolo va a creare una sublimazione puntiforme del tessuto cutaneo che ne determina l'accorciamento. 


Il medico dovrà trattare l'area cutanea posta tra una ruga e l'altra evitando il fondo delle rughe stesse. In questo modo la cute del labbro superiore o delle regioni perioculari subirà un globale accorciamento e le rughe sottoposte a questo stiramento tenderanno a diventare più superficiali e pertanto meno visibili. Il risultato potrà essere ulteriormente perfezionato cercando di dare volume alla ruga stessa. Questo può essere ottenuto in un secondo tempo con la tecnica del Needle Shaping (effettuata con apparecchio Vibrance). Attraverso l’infissione dermica di un sottile ago da agopuntura, attraversato da una debole corrente elettrica, si crea un volume di fibre autologhe che va a creare il riempimento dermico


Le fibre elastiche e collagene del paziente stesso, infatti, sottoposte ad un effetto di disidratazione in seguito al passaggio della corrente elettrica, andranno ad aderire all’ago e a formare intorno ad esso un gomitolo determinato dalla rotazione che il medico effettua sull’ago. Quello che si genera è a tutti gli effetti un autotrapianto di fibre che vengono trazionate verso le aree cutanee dove esiste un vuoto da riempire. Come nelle altre applicazioni del Needle Shaping nei giorni successivi al trattamento la cute presenterà un aspetto normale con l’unico rischio di qualche piccolo ematoma di breve durata. Per il Plexr sarà necessario gestire la sottile crosticina che si formerà il giorno successivo e che andrà regolarmente disinfettata con benzalconio cloruro due volte al giorno. La stessa potrà essere mascherata o protetta dal sole con un fondotinta del tipo Bionike fluido.


Si dovrà attendere la caduta spontanea della crosta che avverrà dopo 8-10 giorni. Sarà in quel momento visibile un’area cutanea rosa che impiegherà qualche settimana per ritrovare il suo colore normale. L’utilizzo in sinergia di Plexr e Vibrance determina un risultato efficace ed estremamente naturale, senza alcuna iniezione di materiali estranei e duraturo nel tempo.

 

Se desideri maggiori informazioni sul trattamento di medicina estetica per eliminare le rughe "codice a barra" a Brescia puoi richiedere un appuntamento attraverso la pagina contatti del sito oppure telefonando direttamente al Dott. Nicola Bianchi con studio di medicina estetica a Brescia, oppure presso lo studio di Desenzano del Garda (BS) in Via Adua, 1 – Cap. 25015.